Associazione Sentiero Rosso Onlus

Indiani d' America

Iscriviti

 

VIAGGIA CON NOI

 

Dal 1999 nelle riserve indiane

Se vuoi vivere un viaggio non turistico alla scoperta della vera vita di una riserva, partecipa ai nostri viaggi avventura tra gli indiani d'America. Starai a contatto coi nativi americani, vivendo a pieno cerimonie sacre come la Danza del Sole. Clicca per il programma 2018.

 

barsa

VI ASPETTIAMO AL NOSTRO STAND IN FIERA 24, 25 e 26 NOVEMBRE A

CARRARA MARITTIMA, FESTIVAL COUNTRY

locandina nativi roma2017 web 

clicca sulla foto per le foto ed il resconto

barsa

04 OTTOBRE 2016, STANDING ROCK, NOI CI SIAMO ANDATI.                              NO  D. A. P. L.

WhatsApp Image 2016 10 05 at 02.41.20

barsa

 

facebook_page_plugin

KILI RADIO

Ascolta la radio della riserva sioux di Pine Ridge, South Dakota

 


 

SINTE GLESKA UNIVERSITY

Canale Youtube da cui vedere molti video interessanti


RICHARD GIAGO THE BOW MAKER

Un grande artista, Oglala, che insegna ai ragazzi come fabbricare ed usare gli archi tradizionali, acquistabili da tutti.

NOI E I CHEROKEE

 

 

Sezione dedicata ai nostri amici Cherokee del North Carolina

LUOGHI E LOCALITA'

Alcuni luoghi ed alcune località che solitamente visitiamo durante i nostri viaggi annuali nelle riserve dei nativi americani.

 

VINCI UN VIAGGIO IN USA

 

 

Partecipa al contest e vinci una quota di viaggio 2016

oggi198
ieri342
settimana866
mese7216
totali78085

Who Is Online

3
Online

  • P7240303_resize.JPG
  • 180nl_resize.jpg
  • IMG_3687_resize.JPG
  • 190ng.jpg
  • 32bx_resize.jpg
  • 100ai_resize.jpg
  • 174zm.jpg
  • Immagine 557_resize.jpg
  • Immagine 986_resize.jpg
  • Screenshot-2017-04-05-09.08.42_resize.png
  • geronimo3_resize.jpg
  • 34bc_resize.jpg
  • 43ay_resize.jpg
  • Screenshot-2017-04-05-09.21.36-1200x780_resize.png
  • WhatsApp Image 2017-04-05 at 19.34.58_resize.jpeg
  • 130zi_resize.jpg
  • Immagine 713_resize.jpg
  • WhatsApp Image 2017-04-05 at 19.37.07.jpeg
  • P7220252_resize.JPG
  • 103am.jpg
  • 37bs.jpg
  • Immagine 944_resize.jpg
  • P7220256_resize.JPG
  • 42bf.jpg
  • Immagine 1302_resize.jpg
  • 28x_resize.jpg
  • IMG_3700_resize.JPG
  • P7310441_resize.JPG
  • Immagine 1022_resize.jpg
  • 32bx.jpg
  • geronimo8_resize.jpg
  • Immagine 504_resize.jpg
  • Screenshot-2017-04-05-09.21.36_resize.png
  • Immagine 710_resize.jpg
  • Immagine 814_resize.jpg
  • south dakota_resize.jpg
  • 43ay.jpg
  • 180nl.jpg
  • 190ng_resize.jpg
  • IMG_3235_resize.JPG
  • 36bz_resize.jpg
  • Immagine 671_resize.jpg
  • 130zi.jpg
  • 268733_1981078158868_1000611742_31861620_351966_n_resize.jpg
  • 37bs_resize.jpg
  • Immagine 971_resize.jpg
  • IMG_3701_resize.JPG
  • 100ai.jpg
  • 127zf.jpg
  • 127zf_resize.jpg
  • 186xy.jpg
  • Immagine 527_resize.jpg
  • P8010484_resize.JPG
  • P7210162_resize.JPG
  • P7220237_resize.JPG
  • P7310440_resize.JPG
  • 33mt_resize.jpg
  • 34bc.jpg
  • 42bf_resize.jpg
  • Immagine 628_resize.jpg
  • Immagine 1050_resize.jpg
  • 103am_resize.jpg
  • P7310438_resize.JPG
  • 2466_resize.JPG
  • P7250352_resize.JPG
  • 174zm_resize.jpg
  • 186xy_resize.jpg
  • 03z_resize.jpg
  • IMG_3689_resize.JPG
  • Immagine 660_resize.jpg
  • Immagine 604_resize.jpg
  • 268733_1981078158868_1000611742_31861620_351966_n.jpg
  • P7230293_resize.JPG
  • P7220217_resize.JPG
  • IMG_3688_resize.JPG
  • Immagine 510_resize.jpg
  • 13975527_1000443643405664_8661892185513992179_o_resize.jpg
  • Screenshot-2017-04-05-09.01.50_resize.png
  • Immagine 712_resize.jpg
  • P7230282_resize.JPG
  • P7250382_resize.JPG
  • WhatsApp Image 2017-04-05 at 19.34.58.jpeg
  • Immagine 711_resize.jpg
  • 36bz.jpg
  • geronimo7_resize.jpg
  • 03z.jpg
  • 28x.jpg
  • Immagine 1292_resize.jpg
  • Immagine 735_resize.jpg
  • Immagine 1035_resize.jpg
  • WhatsApp Image 2017-04-05 at 19.37.07_resize.jpeg
  • IMG_3702_resize.JPG
  • 33mt.jpg

POWWOW
Altra tappa fissa dei nostri viaggi nelle riserve, il powwow è un raduno di nativi americani. Il termine powwow deriva dal vocabolo Narragansett powwaw "leader spirituale".
I powwow di oggigiorno sono un raduno di nativi e non nativi che si ritrovano per danzare, cantare, socializzare e onorare la cultura dei popoli delle Grandi Pianure. Generalmente al pow-wow è associata una gara di ballo con appariscenti costumi ornati di piume, penne, conchiglie e decorazioni colorate, il cui vincitore riceve un premio in denaro.
La durata dei pow-wow può variare da un giorno fino a tre giorni, mentre in occasioni particolarmente speciali, può durare per un’intera settimana.
L’organizzazione di un powwow richiede parecchi mesi e la partecipazione, oltre naturalmente dei danzatori, di svariate persone: il comitato organizzativo, il capo cerimoniale che ricopre l’incarico di “voce narrante” del pow-wow tenendo informati tutti su cosa si sta svolgendo, e i gruppi di suonatori di tamburo che hanno il compito di fornire la musica e i canti tradizionali ai danzatori.
Il powwow inizia sempre con una preghiera cerimoniale, poi entrano i danzatori al suono dei tamburi e sei veterani militari che reggono le bandiere distintive di ogni tribù partecipante.
Le danze eseguite ai pow-wow discendono dalle danze delle tribù delle Pianure del Canada e degli Stati Uniti a cui vengono associate anche danze intertribali in cui ogni danzatore può partecipare. Le danze e i danzatori sono divisi in categorie: come danze maschili si hanno la Fancy Dance, The Northern Traditional, Southern Streight e Grass Dance, mentre le danze femminili si dividono in Traditional, Buckskin and Cloth, Fancy Shawl e Jingle Dress.
Non è raro vedere bambini in tenera età cimentarsi in danze dalle coreografie complesse ed emozionanti.


RODEO
Il rodeo è uno sport competitivo che nasce in Spagna e in Messico per mettere alla prova le tecniche e l’abilità dei “vaqueros” nel recupero dei bovini. Solo successivamente viene esportato negli Stati Uniti, in Canada , in Sud America e in Australia.
Oggi è un evento sportivo che coinvolge cavalli e bovini ed è progettato per testare l’abilità, la velocità e la destrezza dei cowboys e delle cowgirls.e la loro capacità di interagire con il proprio cavallo.
I rodei sono costituiti da più specialità (esercizi di abilità con il cavallo, monta del toro, monta di cavalli non ancora domati, cattura al lazzo di giovani vitelli), ma tutte hanno un denominatore comune: la velocità nell’esecuzione della prova che determina la bravura o meno del cowboy o della cowgirl.
In Nord America il rodeo è divenuto lo sport nazionale del Wyoming, del South Dakota e del Texas e il rodeo della cittadina di Cody -WY- è il più famoso del mondo.
Il periodo in cui si svolgono i rodei va dalla primavera all’autunno per concludersi a dicembre a Las Vegas con il grande National Finals Rodeo in cui si affrontano i migliori cowboys e gowgirls di tutto il mondo.
L’attività dei rodei ha però spesso sollevato le opposizioni dei gruppi animalisti che vedono in questo sport un inutile e dannoso sfruttamento degli animali (non di rado cavalli e bovini devono essere abbattuti a causa di infortuni riportati durante le manifestazioni), ed è per questo che le associazioni degli operatori dei rodei stanno cercando di aumentare le cure veterinarie ed il benessere del bestiame utilizzato in questi spettacoli.
I primi rodei apparvero tra il 1820 e il 1830 negli Stati Uniti occidentali e nel Messico settentrionale e si trattava solo prove di abilità lavorativa svolte tra cowboys e vaqueros. Dopo la guerra civile americana, nel 1872, nel Wyoming apparve il primo rodeo con in palio premi per i vincitori. Ma fu solo tra il 1890 e il 1910, che i rodei divennero spettacoli pubblici, spesso associati al Wild West Show in cui si esibivano vere e proprie stelle dello spettacolo come Buffalo Bill Cody e Annie Oakley. A partire dal 1910, numerosi rodei sono stati istituiti negli Stati Uniti e tra questi ricordiamo il Cody Nite Rodeo, il Calgary Stampede, il Pendleton Round-Up e il Cheyenne Frontier Days.
Le donne hanno da sempre preso parte ai rodei: la prima ad esibirsi fu “Prairie Rose” Henderson nel 1901, e nel 1920 le donne furono ammesse alle gare di doma di bovini e cavalli. Però, in seguito a due incidenti mortali nel 1929 e nel 1933, alle donne fu vietato di prendere parte a queste specialità e oggigiorno competono in gare di abilità con i cavalli e di cattura dei vitelli.
Tra le varie specialità all’interno di un rodeo ricordiamo: il roping che consiste nel catturare al lazzo un vitello lanciandogli una corda attorno al collo e immobilizzandolo a terra legandogli le zampe (una specialità simile viene riservata ai bambini che anziché catturare un vitello devono rincorrere in gruppo a piedi una capretta e catturarla), il barrel racing, una gara di abilità a tempo in cui il cavallo guidato dal cavaliere deve compiere una corsa in mezzo a dei barili evitando di toccarli, il bulldogging, una delle specialità più pericolose in cui il cowboy smonta da cavallo e deve afferrare il toro per le corna ed immobilizzarlo a terra, il bronc riding, dove il cavaliere deve riuscire a restare in groppa ad un cavallo semiaddomesticato per il maggior tempo possibile e il bull riding, dove il cavallo è sostituito da un giovane toro e il cowboy deve cercare di non farsi disarcionare.
Ogni rodeo è sempre aperto dalla parata iniziale in cui tutti i cowboys e cowgirls che si sfideranno nell’arena galoppano in circolo portando la bandiera americana e intonando l’inno nazionale.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information